BENVENUTO!

SOLUZIONE CATASTROFICA!!!

Viking

Personale a Terra
Registrato
30 Settembre 2012
Messaggi
2.449
Che Odino mi fulmini!
 

Allegati

  • 20150206_191308.jpg
    20150206_191308.jpg
    2,9 MB · Visite: 212
risultato
 

Allegati

  • Screen_150207_205128.jpg
    Screen_150207_205128.jpg
    315,9 KB · Visite: 193
:???:
Ok...questa me la segno...assieme alla gomma da cancellare sui contatti e all'hard disk in freezer...GRANDE ODINO! [:military-107937]
 
In effetti a prima vista può apparire una cosa un pò strana ma tra gli addetti ai lavori , per così dire, è una pratica abbastanza usata per resuscitare un componente hardware che si è guastato.

In parole molto semplici , lo si mette in forno per portarlo ad alte temperature e innescare così un procedimento autorigenerante dei circuiti interni che praticamente si aggiustano da soli , ovviamente dipende dall' entità del guasto perchè non sempre riesce...

Per altro il rovescio della medaglia è che ovvii motivi non si ha la sicurezza che la riparazione, per così dire, tenga sulla media/lunga distanza e non è detto che da qui a poco non si ripresentino dei problemi , diciamo che può essere intesa come una procedura di emergenza o temporanea ed è senz' altro consigliabile pensare a una sostituzione del componente...

:)
 
a stare in questo gruppo assisto sempre a cose incredibili... [:afraid]
 
In realtà non ero nuovo ad esperienze del genere, un paio di volte nelle sche de dei cancelli, dove vedevo gli stampati ossidati ci davo di crc e di covogliatore, il quale però spesso arriccia i circuiti per via del getto ristretto.
Mio cugino possiede una stazione uvv dissaldante che utilizza per riparare i telefoni, es il procedimento no è dissimile, in fondo lo stagno fonde a circa 350°, se lo si tiene appena sotto, fluidifica leggermente e và a riformare piccole lesioni, il forno da cucina sta sui 280-300, ma rovinerebbe le plastiche dei connettori, così le ho incartate con l'alluminio.
Peccato per il brevetto che non posso vendere, ho scoperto l'acqua calda.
 
Stavo pensando se con due carote ed una cipolla non mi ritrovo con una 980gtx?!
 
Tigre ha scritto:
In effetti a prima vista può apparire una cosa un pò strana ma tra gli addetti ai lavori , per così dire, è una pratica abbastanza usata per resuscitare un componente hardware che si è guastato.

In parole molto semplici , lo si mette in forno per portarlo ad alte temperature e innescare così un procedimento autorigenerante dei circuiti interni che praticamente si aggiustano da soli , ovviamente dipende dall' entità del guasto perchè non sempre riesce...

Per altro il rovescio della medaglia è che ovvii motivi non si ha la sicurezza che la riparazione, per così dire, tenga sulla media/lunga distanza e non è detto che da qui a poco non si ripresentino dei problemi , diciamo che può essere intesa come una procedura di emergenza o temporanea ed è senz' altro consigliabile pensare a una sostituzione del componente...

:)

SGRATT SGRATT SGRATT  :LOL:
 
macgyver.jpeg
 
Indietro
Alto Basso