BENVENUTO!

Prime impressioni sull'Oculus Rift DK2

Tellurico

Personale a Terra
Registrato
30 Settembre 2012
Messaggi
833
Sono riuscito con una botta di fortuna a procurarmi un Oculus Rift, nella sua ultima incarnazione Developement Kit 2, da un amico che lo aveva comprato appena uscito e ora voleva "liberarsene" :)

Premesso che si tratta di un prodotto non finito e secondo me ancora lontano da quello che verrà (se mai verrà) messo in produzione, ci tenevo a darvi le mie prime impressioni, in visione di un utilizzo anche con DCS.

Avendo utilizzato per anni il TrackIR, alla prima prova nella scena di test (dove si è praticamente seduti su una scrivania con alcuni oggetti) il mio cervello è rimasto stranito dal fatto che muovendo la testa non si muovesse l'ambiente circostante, bensì è la nostra testa che si muove nell'ambiente e dopo qualche secondo ho subito provato ad afferrare gli oggetti sulla scrivania, so che è una cosa de scemi ma credo che succederebbe a chiunque.
Quello in cui Oculus Rift è riuscito sicuramente in modo egregio è proprio questo: eliminare quasi completamente la latenza (è impercettibile) tra il movimento della testa e il movimento della camera virtuale stereoscopica nell'ambiente 3D. Chapeau per questo! Il cervello viene assolutamente convinto di essere proprio lì!

La cosa che invece si nota altrettanto in fretta è la carenza (nonostante il nuovo eccezionale display OLED 1920 x 1080 del Samsung Note 3 utilizzato) di risoluzione. Questa  viene ovviamente suddivisa tra i due occhi, quindi si parla di 960 x 1080 per occhio. Il problema è che le lenti utilizzate per poter mettere a fuoco le due metà del display accentuano in maniera notevole la dimensione dei pixel, quindi sembra di guardare il mondo attraverso una zanzariera.
Questo ovviamente si accentua molto con gli oggetti in lontananza, mentre quando ci si concentra su dettagli e oggetti vicini l'effetto è molto meno fastidioso.
Il campo visivo ricoperto non è del 100%, resta sempre un po' di "bordino nero" attorno ma non è per niente compromettente e non ci si fa caso a meno che non si vadano a cercare dettagli spostando gli occhi verso i limiti del campo visivo (cosa che istintivamente non viene spontanea anche perché più si va verso i bordi e più aberrata risulta la visuale, quindi si tende a spostare la testa per tenere al centro quello che si vuole vedere).

Per quel che riguarda DCS, la prima cosa da sottolineare è il delirio necessario per farlo funzionare (così come per altri giochi che supportano in modo "early" l'Oculus Rift, Assetto Corsa per esempio), non supportando ancora la modalità "Direct to Rift" che fa partire direttamente la viewport dell'applicazione direttamente nell'Oculus, bisogna utilizzarlo come un secondo schermo. Questo ovviamente rende inutilizzabili le varie interfacce 2D di DCS e far partire anche solo le instant action è un delirio. Esistono sistemi che prevedono il blocco del servizio dell'Oculus e la riattivazione ma siamo ancora nel campo dello sperimentale e di certo non è un'esperienza plug and play.

Ad ogni modo, una volta entrati nel cockpit l'esperienza di "presenza" nell'abitacolo è davvero notevole. Con l'A-10C la cosa che colpisce in assoluto di più è girarsi e vedere l'ala "a dimensione naturale". È una cosa difficile da spiegare, va provata per capire, ma in sostanza la sensazione è proprio quella di star guardando un aereo vero dal cockpit, l'effetto di "scala 1:1" che offre l'Oculus Rift è senza dubbio una delle cose che colpiscono di più le prime volte. Questo offre un'immersività pazzesca ed è molto molto figo!

Però ci sono due problemi di fondo: il primo è che per funzionare in modo fluido l'Oculus Rift occorre che il frame rate resti tassativamente bloccato a 75 fps. Se considerate che il tutto viene suddiviso su due viewport 3D indipendenti (una per occhio, anche se con risoluzione dimezzata), immaginerete quanto sia difficile superare questa prima complicazione. Io con la mia GTX780 ho dovuto mettere tutto in Low e comunque è impossibile mantenere 75fps costanti. Forse con due schede in SLI ce la si può fare, ma prima che esca l'Edge temo sia possibile solo con aerei col cockpit meno complesso come lo Huey o il P51.
Quando si scende sotto i 75 fps si crea un effetto fastidiosissimo denominato "judder" che fa perdere subito la sensazione di immersività nell'abitacolo (perché il cervello percepisce che c'è qualcosa che non va e la magia finisce) e che dopo un po' mette anche nausea. Sostanzialmente quando si gira la testa si vede tutto aggiornarsi a scatti, perché alcuni frame vengono persi.
Il secondo problema che in DCS rende praticamente inutilizzabile il Rift per un impiego "realistico" (in missione, ecc.) è quello della risoluzione. Gli strumenti sono tutti illeggibili, a meno che non ci si avvicini molto con la testa, anche l'HUD dell'A-10 è inutilizzabile.

L'unione di queste due problematiche secondo me consente di divertirsi per qualche minuto e godere dell'immersività fino a che gli FPS reggono (ovvero con la grafica ridotta ai minimi termini e lontano da città o aree troppo dense di alberi e strutture), ma personalmente in missione non lo utilizzerei mai.

Ci sono altre demo e giochi che invece lo sfruttano in maniera più convincente (perché pensati apposta per lui e quindi con interfacce in partenza più leggibili), in primis il simulatore di combattimento nello spazio "Elite Dangerous", che viene a oggi considerato lo stato dell'arte di immersività con il Rift (ed è davvero incredibile!!!). Anche Assetto Corsa, una volta settato correttamente da moltissime soddisfazioni: poter guidare una LaFerrari a Monza (schiantandosi spessissimo perché si viene rapiti dai dettagli dell'abitacolo e ci si continua a guardare in giro) e dopo un po' convincersi di essere davvero lì non ha prezzo. Tra l'altro ieri dopo un'oretta di guida non avevo il minimo senso di fastidio, cosa che invece altri giochi dopo un po' rischiano di dare. Io ho una postazione di guida completa con volante ecc. e vedere le mani del pilota virtuale che si muovono esattamente come le tue aiuta moltissimo l'immersività. Davvero pazzesco.

Personalmente penso che fino a quando non verrà risolto il problema della risoluzione questa cosa non potrà mai diventare "mainstream". Anche esistesse un display così piccolo in 4K, poi per far girare i programmi servirebbero macchine troppo potenti. O comunque bisognerebbe utilizzare tutto in downsample.
Anche Project Morpheus, l'antagonista di Oculus Rift che dovrebbe sbarcare su PS4, da quel che ho letto soffre della stessa problematica.

Vedremo, nel frattempo dico a chiunque abbia l'occasione di provarlo, anche solo con le demo più basilari disponibili, lo faccia. È un'esperienza che va provata ed è troppo difficile spiegarla a parole!
 
Ottima recensione! Al momento non ne sono interessato, ma in futuro se risolvono potrebbe essere un ottimo apparecchio.

Domanda! Ma per i comandi in DCS, soprattutto quelli non mappati sul joy, come hai fatto? tutto a memoria e in brail?
 
La cosa più comoda è usare il mouse col cockpit cliccabile. Usare la tastiera naturalmente è un incubo :)
 
Azzz..lo voglio provare!

Tellu, se ti procuri questo ti vengo a trovare per un paio di giorni  :LOL:

https://www.youtube.com/watch?v=fbu8OUq1CUE
 
Ho sempre seguito questo prodotto con interesse, ma le sue attuali limitazioni purtroppo lo rendono poco fruibile. Probabilmente in futuro migliorerà e, visto anche la teconologia dei PC in continua evoluzione, sarà godibile anche per noi. ;)
 
Che dire, il discorso realtà virtuale è molto interessante ma allo stato attuale è praticamente ancora allo stato embrionale e parlarne in effetti è prematuro....

Non è tanto la questione delle risorse del sistema che si associa a questo dispositivo , attualmente ci sono delle vere e proprie "bestie" con cpu octacore , due o più schede video in Sli, 32Gb di ram , ecc... che fanno girare qualsiasi cosa a qualsiasi risoluzione con una montagna di fps , quanto invece proprio la tecnologia del visore che è ancora acerba che non riesce a sfruttare a dovere l' hardware di cui sopra , c'è ancora molto da lavorare, sia in termini di definizione dello schermo del visore che in quelli del refresh , essenziali perchè sia effettivamente usabile , senza trascurare poi l 'altro aspetto fondamentale della questione , e cioè quello che il game deve essere programmato alla base per sfruttare nativamente questo dispositivo....

Ci vorrà ancora del tempo prima che sia effettivamente utilizzabile, fermo restando i grossi limiti che si porta dietro come l' impossibilità di interagire con altri dispositivi ,cioè tastiera , eventuali pannelli MFD , ecc.... .

:)
 
Tigre ha scritto:
Ci vorrà ancora del tempo prima che sia effettivamente utilizzabile, fermo restando i grossi limiti che si porta dietro come l' impossibilità di interagire con altri dispositivi ,cioè tastiera , eventuali pannelli MFD , ecc.... .
Magari creano qualcosa tipo dei guanti che vengono letti da una camera ad hoc e sarà possibile "toccare" ciò che si vuole con dei gesti particolari..
 
In effetti c'è già chi usa un Leap abbinato al Rift per farlo ma siamo alla sperimentazione pura...
 
Tellurico ha scritto:
In effetti c'è già chi usa un Leap abbinato al Rift per farlo ma siamo alla sperimentazione pura...

Si ma prima di passare a questo step devono terminare lo sviluppo del Rift o non si andrà da nessuna parte , e già portare quello a una fruibilità senza problemi è un affare non da poco , perchè oltre al discorso della necessità dei 75fps costanti c'è anche quello per niente secondario che più ci si allontana dal "centro di fuoco" del visore e più l' immagine viene alterata risultando di fatto una schifezza...

In soldoni , a mio avviso la strada da percorrere per arrivare a una "vera" realtà virtuale è ancora lunga e tortuosa , quella che c'è adesso sinceramente mi pare ancora molto esercizio di stile ma poco più di questo...

:)

 
Ci ho smanettato tutto il weekend e ho trovato vari accrocchi per semplificare un po' le cose, e devo dire che la situazione è decisamente migliorata (anche se per esempio è quasi impossibile cliccare il cockpit dell'A-10 perché il puntatore del mouse non è pensato per la tridimensionalità).
Purtroppo DCS è veramente un pachiderma rispetto ad altri programmi e farlo girare a 75fps stabili anche con tutto su LOW sulla mia GTX780 è un'impresa (appena ti avvicini a un aeroporto cala e scatta fastidiosamente interrompendo di colpo la "magia").
Speriamo che con l'Edge la cosa migliori perché ho altri giochi e simulatori con grafica estremamente più pesante di DCS che girano in 3D a 75fps fissi senza fare una piega.

Ad ogni modo confermo che resta inutilizzabile per un utilizzo "reale". Va bene solo per fare un po' di free flight "immersivo" e per far divertire gli amici incuriositi.

Comunque sono arrivato alla conclusione che questa cosa della RV resterà di nicchia fino a che non uscirà un sistema chiavi in mano che funzioni veramente a costi accettabili. Fino a che servirà un PC da 1000 euro per far girare le applicazioni 3D in modo fluido non vedo uno sbocco commerciale concreto (infatti si stanno già concentrando su altro, come il GearVR per il Galaxy Note4 che guarda caso è già in commercio: https://www.oculus.com/gear-vr/ ).

È probabile che (in tempi brevi) abbia più successo il Project Morpheus per la PS4 a questo punto (anche se penso abbiano ancora anche loro il problema della risoluzione dello schermo), perché con una piattaforma "chiusa" come una console gli sviluppatori sanno fino dove possono spingersi per mantenere la fluidità necessaria per rendere l'esperienza godibile.

Sono davvero curioso di vedere dove si andrà a finire...  [:coffee]

 
Lowlee ha scritto:
Azzz..lo voglio provare!

Tellu, se ti procuri questo ti vengo a trovare per un paio di giorni  :LOL:

https://www.youtube.com/watch?v=fbu8OUq1CUE
Lowlee ahahaha se vuoi venire a provare il Rift sei il benvenuto! Si è sparsa la voce e ho praticamente la fila di amici fuori casa ahaha!

Per il "simulatore di tazza del cesso" nel video non mi ispira molto in realtà, ma con un amico stiamo iniziando a pensare alla costruzione di un motion simulator low cost per Assetto Corsa ;)
 
E' proprio quello che pensavo Tell e cioè come fa chi utilizza l'Oculus a poter gestire ad esempio gli MFD della Thrustmaster??? E poi se è anche difficoltoso utilizzare il mouse per le motivazioni che hai spiegato significa che almeno per ora purtroppo tale dispositivo non è utilizzabile... peccato  :???:

https://www.youtube.com/watch?v=4xiV5Y4nhQE#t=582

 
Ci sono stati degli accordi tra Eagle Dynamics e Oculus Rift per fare di DCS uno dei primi titoli stabili e totalmente integrati con l'Oculus. In una sessione di Q/A hanno detto che stavano attivamente lavorando con il nuovo motore grafico e fisico per fare in modo che l'esperienza fosse la più comoda e chiara possibile.
In ogni modo hanno ammesso pubblicamente che per utilizzare l'Oculus in DCS ci vorrà una scheda video di ultima generazione o una combinazione equivalente (SLI, CROSSFIRE etc).
Una doppia configurazione di 770 dovrebbe fare il mestiere comunque :LOL:
 
A proposito del mouse ci sono ricerche molto interessanti sullo stimolo artificiale dei rivelatori di pressione sui polpastrelli per dare la sensazione del tocco alle persone con protesi, ma da qui a vederla in uso nell'industria videoludica ce ne vorrà :LOL:
 
Ragazzi ma sono io il Ritardato ho Oculus DK2 non funziona con DCS ???
perché io lo faccio partire ma al momento di far partire il gioco niente
selezionato rileva oculus ma nulla, quando dovrebbe partire sul oculus Schermo nero sul oculus e basta li rimane ???
 
Bradipo ha scritto:
In ogni modo hanno ammesso pubblicamente che per utilizzare l'Oculus in DCS ci vorrà una scheda video di ultima generazione o una combinazione equivalente (SLI, CROSSFIRE etc).
Una doppia configurazione di 770 dovrebbe fare il mestiere comunque :LOL:

Non è che ci volesse molto a capirlo , perchè questo aggeggio funzioni a dovere occorre, nella versione definitiva,  che in qualunque situazione, quindi nei centri abitati , situzioni in cui lo scenario è particolarmente affollato , ecc.... , si abbiano come minimo 60fps e come è facile intuire non è una cosa facile specie sul World che notoriamente non brilla per stabilità degli fps a seconda dello riempimento dello scenario.

Per il resto ho avuto modo di provarlo per una manciata di minuti e devo dire che se da una parte il livello di immersione è sicuramente notevole , dall' altra ha una grossa limitazione che verte sul fatto che è impossibile interagire con le altre periferiche come tastiera , MFD e quant' altro ,fermo restando che a mio avviso questa teconologia è ancora acerba e non del tutto convincente.

In soldoni l' idea è valida ma necessita ancora di una messa a punto perchè così com'è francamente mi sembra poco utiilizzabile , al netto dell' hardware necessario per fare funzionare il tutto...

[:pilota]

 
Ciao a tutti. Anche io posseggo Oculus Rift DK2 ormai da più di un anno. Lo trovo magnifico anche se non è ancora lo stato dell'arte, ma come ormai saprete nel 2016 dovrebbe uscire il CV1 che è la versione commerciale. Comunque, anche il DK2 tutto sommato ci fa divertire, e non poco. Personalmente trovo divertentissimo utilizzarlo con WarThunder. Vi garantisco che è un'esperienza unica. Da provare. Fa nulla se non stiamo parlando di un vero simulatore, ma se possedete un Oculus e amate il volo, provatelo. Poi lo uso con Elite Dangerous e anche se la grafica non è dettagliatissima per via della risoluzione, è comunque un vero spettacolo. Se amate viaggiare con le astronavi ..allora dovete averlo. Per quel che riguarda DCS, io posseggo anche quello ovviamente, ma ho una scheda ATI RADEON 3D, una cosa di ultima generazione e un PC potente abbastanza da far girare tutto ai livelli ultra in modo fluido, ma purtroppo i driver dell'oculus in DCS e con l'ATI creano quel maledetto schermo nero. Con le Nvidia funziona invece. Ci sono dei trucchi per aggirare il problema con le ati, e se trovo vi posto il link a riguardo, ma si deve un po smanettare per arrivare alla soluzione...Io non ci penso nemmeno. Quando lo sistemeranno o quando uscirà il CV1, allora volerò anche con DCS. Vi posto il link per chi volesse provare...

https://www.reddit.com/r/oculus/comments/2ntxsz/amd_black_screen_workaround_dcs_world/
 
Volevo dire una cosa, se mi permetti TIGRE. Hai ragione per quanto riguarda l'interazione coi comandi in un gioco come DCS. Forse un giorno si utilizzeranno device come il Leap motion, io lo posseggo già e ti permette di muovere le mani all'interno dei programmi anche in Oculus Rift e interagire con gli oggetti o gli strumenti. Ma ci vorrà del tempo prima che le case sviluppatrici di simulatori inizieranno ad interessarsi a queste nuove device. Però è riduttivo dire che è ancora Acerbo e poco convincente  Certo come ho già detto, non è ancora lo stato dell'arte, ma al di la dei simulatori di volo, moltissimi titoli nati per oculus girano  egregiamente e ti posso garantire che rimarresti a bocca aperta provando le sensazioni che questo visore è capace di regalarti. Credimi, dopo un anno, non mi sono ancora stancata di stupirmi con i nuovi titoli che mano a mano escono e vengono sviluppati da varie case. E' il futuro, e prima o poi anche le case che sviluppano i simulatori vedrai che dovranno adattarsi alla device.
Ti posto il link del Leap Motion..giusto per capire se non lo conoscessi ancora, di cosa si tratta. Il secondo video, ti rende più l'idea di cosa si potrà fare. Questo è solo un esperimento, ma già la dice lunga...CIAO!

https://www.youtube.com/watch?v=3ATQG9mnm34

https://www.youtube.com/watch?v=UhfO7vEQZpA
 
Se con le mani puoi usare tutto sul cockpit che te ne fai della tastiera?

----------------------------------------
questo messaggio si autodistruggerà in 3...2...1...
 

Ultimi Messaggi

Indietro
Alto Basso